top of page
Image by Dylan Shaw

Photo Expedition

GROENLANDIA,mondo di ghiaccio

AGOSTO 2025

Ancora Puna 23
greenland-vintage-map-1920-sepia-carol-japp.jpg

Un regno fragile e straordinario

Le luci eterne del grande nord immersi fra gli icebergs più sconvolgenti al mondo 

NOTA

Stiamo lavorando al programma e nei prossimi mesi verrà pubblicizzato qui su Forgottenlands, grazie per la pazienza!

 

Questo non è un viaggio comune e nemmeno un normale tour fotografico: ci apprestiamo piuttosto a vivere una delle esperienze più entusiasmanti di tutta una vita. Attraversare la Puna argentina è un'esperienza difficile da descrivere, la concezione di spazio e tempo viene brutalmente ridisegnata una volta immersi in quei paesaggi inverosimili e senza confini.

Durante questa incredibile avventura vi accompagneremo infatti in uno dei luoghi più remoti della Terra: vagheremo fra conformazioni rocciose stupefacenti circondati da decine di vulcani, laghi salati, dune di sabbia, vaste depressioni, lagune colorate e piene di fenicotteri, immense distese basaltiche, campi di pietra pomice... 


Milioni di anni fa il pianeta doveva mostrarsi proprio così.
Il nord ovest argentino (NOA) è un vasto territorio che nasconde un'infinità di sorprese geologiche e non solo.

All'interno della morfologia delle Ande centrali si trova una regione elevata, contenuta ad occidente da una catena vulcanica e a oriente da una catena montuosa.

Questa Regione coincide con l'Altipiano (Perù/Bolivia/Cile) o Puna (Argentina). Essa si estende dal Lago Titicaca in Perù, passando per la Bolivia e terminando nel nordovest Argentino, dove avrà luogo la nostra spedizione.
Sebbene questo altipiano andino appartenga ad una sola unità geotettonica, al suo interno sono presenti importantissime differenze fisiche e una quantità di paesaggi diversi che vi lasceranno senza fiato. 

La Puna argentina è quindi la continuazione naturale dell'altopiano boliviano, quest'ultimo differente in quanto molto più aperto ed elevato, mentre qui ci troviamo in una regione fratturata internamente da cordoni montagnosi e una serie di depressioni.
Dal punto di vista climatico si identifica la Puna come un deserto d'altura, con alcune fra le maggiori escursioni termiche al mondo: in certi periodi dell'anno è possibile registrare temperature diurne di 25/30°C, mentre di notte occasionalmente le temperature possono scendere a -25°C! Si dice che un giorno in questi luoghi possa racchiudere le quattro stagioni: dalle 8 alle 11 del mattino incontriamo la primavera, dalle 11 alle 16 l'estate, dalle 16 alle 18 l'autunno, per finire con l'inverno di notte.

Incontreremo altri luoghi strabilianti e interessantissimi sia dal punto di vista geologico/botanico, che da quello fotografico, ambienti che vi faranno davvero pensare di avere salutato il pianeta Terra!

Web_Resize_1920px__H6A1527_2021.jpg

LANDING ON MARS...

La NASA studia da tempo la Terra per incontrare la regione più simile al suolo marziano. Per molti anni l'attenzione era stata posta sull'area del deserto d'Atacama in Cile, che con la sua siccità estrema ha provocato la formazione di sali esotici come i nitrati e un'assenza totale di materia organica.

Alcuni accademici hanno poi proposto di esplorare la Puna argentina per via le sue condizioni ancora più estreme.

Le precipitazioni sono quasi assenti, i venti sono a volte violenti, l'escursione termica è impressionante* (sino a 61 gradi!) e le temperature invernali arrivano a -30°C.

La sabbia e il sale si accumulano nelle depressioni dell'altipiano, formando campi privi di ogni tipo di vegetazione.

Viaggiare sulla Puna rappresenta un'esperienza sconvolgente, uno sbarco su Marte o forse su un pianeta non ancora identificato!

LA SPEDIZIONE

Saranno necessari ottimi fuoristrada e un equipaggiamento speciale per viaggi in 4x4 sulla Puna e in generale sugli sterrati: disporremo di mappe dettagliate, first aid kit, comunicazione satellitare, abbondanti rifornimenti d'acqua così come di carburante e ruote di scorta. La nostra sarà una vera e propria spedizione. Nell'altipiano le piste segnate sono poche e ogni dettaglio sarà studiato a tavolino per offrirvi un eccellente servizio anche nelle aree più remote. Tenete in considerazione che la Puna argentina è grande più o meno come la metà del nostro amato stivale! I trasferimenti saranno quindi piuttosto lunghi (si viaggerà dalle 2-3 alle 6-7 ore al giorno) ma comunque comodi e vi renderete conto che ne varrà assolutamente la pena. Ad ogni curva la sorpresa sarà sempre diversa, sarete rapiti da una curiosità fanciullesca che non vi lascerà finché non metterete piede sull'aereo di rientro per casa!

Dormiremo sempre in letti caldi e confortevoli e avremo anche modo di gustare l'ottima cucina argentina.
Fotografia, esplorazione, contemplazione, degustazione e un buon riposo (nei limiti del possibile, trattandosi di un viaggio fotografico) saranno alla base di questo spettacolare viaggio.

IL VALORE DELLA TESTIMONIANZA

Molti dei luoghi che fotograferemo saranno a voi assolutamente sconosciuti. Come già potete notare dalle fotografie proposte in questo programma di viaggio, diverse location presentate non hanno nome, o meglio, fanno parte di aree geografiche così remote che già poter osservare tali paesaggi rappresenterà un assoluto privilegio. Nella Puna argentina le strutture ricettive sono estremamente ridotte e per lunghissimi tratti off road non incontreremo nessun'altra persona: il paesaggio sarà tutto per noi, con i suoi silenzi, con i suoi spazi infiniti, con i suoi colori e forme per lunghi tratti irreali.
Testimoniare questi territori attraverso la più pura contemplazione sarà un qualcosa di unico, soprattutto al giorno d'oggi quando sul web sembra che il mondo sia stato ormai "geomappato" e che non esistano più luoghi davvero remoti e ancora lontani dall'afflusso turistico. Non è assolutamente così, per fortuna! Nella Puna argentina assaporerete il privilegio di trovarvi soli in mezzo alla natura più cruda e sorprendente, con la possibilità di spaziare enormemente anche dal punto di vista fotografico.
Per Andrea sarà un vero onore accompagnarvi durante questa esperienza indimenticabile.

ALTA QUOTA

Ci troveremo spesso a quote abbastanza elevate con un'altitudine media di 3500mt e con una massima di 5200mt quando visiteremo durante un'escursione in giornata la sorprendente Mina Julia. Tuttavia non dormiremo mai al di sopra dei 3500mt di altitudine, il che vuol dire che difficilmente avremo grossi problemi legati al mal di montagna, comune disturbo che si presenta quando si viaggia a quote elevate.

Tenete in considerazione che i problemi legati all'altitudine possono presentarsi a qualsiasi persona, di qualsiasi età e di qualsiasi livello di fitness. La chiave per ridurre il rischio è di salire di quota lentamente evitando inutili sforzi fisici. In caso di necessità la nostra guida sarà sempre munita di mate di coca (tipica bevanda che aiuta ad alleviare i sintomi del mal di montagna) e di ossigeno.

Web_Resize_1920px__H6A7385.jpg

PROGRAMMA DI MASSIMA

1° GIORNO: partenza dall'Italia (visto che si tratta di un viaggio piuttosto lungo il consiglio è sempre quello di raggiungere Salta un giorno prima dell'inizio ufficiale del tour)

2° GIORNO: arrivo a Salta (Argentina), dopo lo scalo a Buenos Aires. Sistemazione in hotel con introduzione alla nostra grande avventura. Se gli orari dei voli lo permetteranno sarà prevista una visita pomeridiana all'affascinante Museo Arqueológico de Alta Montaña. Cena e pernotto.

3° GIORNO: il nostro primo lungo trasferimento ci porterà subito nella Puna a circa 3500mt, presso il villaggio minerario di Tolar Grande, dove riposeremo 2 notti. Attraversando l'affascinante Quebrada del Toro, vedremo i primi spettacolari paesaggi che anticiperanno il vero e proprio show dei giorni successivi. Sessione al tramonto presso i magnifici Desierto del Labirinto e Desierto del Diablo. Pernotto a Tolar Grande. (7h ca)

4° GIORNO: la mattina visiteremo il suggestivo "cimitero dei treni" di Tolar Grande mentre l'escursione della giornata ci porterà nel punto con la maggiore altitudine che toccheremo durante il nostro viaggio: i 5200mt di Mina Julia. Un miniera fantasma dal fascino incredibile, sia storico che paesaggistico. Al tramonto immortaleremo invece il surreale Cono de Arita, che si erge misterioso nell'enorme Salar de Arizaro. Ritorno a Tolar Grande e Pernotto. (6h ca)

 

5° GIORNO: lasceremo la (poca) civiltà per addentrarci nella remota Puna argentina, che attraverseremo per intero durante un viaggio on the road che non dimenticherete! Ammirando un susseguirsi di paesaggi incredibili raggiungeremo per l'ora di pranzo  il magnifico Salar de Antofalla, dove avremo l'opportunità e grande privilegio di pernottare presso una famiglia (trattamento B&B) nel minuscolo villaggio omonimo. Al tramonto ci dirigeremo nel cuore del Salar dove faremo una delle scoperte più affascinanti del viaggio: lagune che spaziano dal verde, al blu, all'azzurro intenso, fino al rosso...da togliere il fiato.

6°- 7°- 8°- 9
° GIORNO: dopo la sessione fotografica all'alba in un'altra magnifica location, ci dirigeremo verso El Peñón, il piatto forte di questo viaggio, dove avremo il privilegio di fermarci per 4 notti.

Avremo modo di ammirare fotografare i paesaggi più disparati durante questi giorni di avventura off road, tra cui l'impressionante e vastissimo Campo di Pietra Pomice, la Laguna Carachi Pampa, Las Dunas Blancas, l'indescrivibile Vulcano Galan e la Laguna Diamante, la Laguna Grande con i suoi numerosissimi fenicotteri e i paesaggi limitrofi che sembrano essere usciti da un sogno, il Volcan Jote e gli altri colossi circostanti e molte altre perle (alcune senza nome) ma non per questo meno affascinanti.

Ove possibile sfrutteremo tutti i migliori momenti per realizzare immagini uniche ed irripetibili nelle condizioni migliori di luce.

L'ultimo di questi 4 giorni ci trasferiremo a Salta passando dal piacevole centro di Cafayate e attraversando l'affascinante Quebrada de Las Conchas, che rappresenterà la nostra ultima tappa del Photo Tour.

10° GIORNO: partenza da Salta con volo di linea

11° GIORNO: arrivo in Italia

N.B. Per chi volesse rientrare in Italia con più calma e più riposato, il consiglio è quello di prenotare una notte in più a Salta in modo da potersi godere un giorno di relax nel magnifico hotel dove alloggeremo.
Il programma presentato è sintetico e volutamente non abbiamo inserito tutti i nomi delle bellezze che avremo la fortuna di fotografare, saranno talmente tante che sembrava riduttivo fissarle in un mero elenco. Andrea sarà felice di parlarne con voi al telefono qualora foste interessati a partecipare al viaggio.

L'itinerario potrebbe subire lievi variazioni che comunque verranno comunicate ai partecipanti.

Web_Resize_3000px__H6A1611-3_crop.jpg

FAQ (domande ricorrenti)

A CHI È RIVOLTO IL VIAGGIO?

Il viaggio è rivolto ad ogni appassionato di fotografia paesaggistica e naturalistica in generale in possesso di un qualunque tipo di fotocamera e non (per gli accompagnatori). Essendo il viaggio incentrato sulla fotografia cercheremo di cogliere tutti i momenti più suggestivi che sono spesso da ricercare durante alba e tramonto anche se per motivi di logistica ci troveremo a scattare a tutte le ore del giorno per non perdere nemmeno un'occasione. 

Ci teniamo a specificare che sempre più persone appassionate di viaggio e natura ma ancora lontane dal mondo fotografico partecipano ai nostri viaggi. I nostri viaggi vengono apprezzati anche dai non fotografi perché hanno un ritmo ben diverso rispetto ai viaggi turistici e diciamo "standard": diamo valore al tempo, all'introspezione. Sappiamo che un paesaggio va assaporato con calma per poterne cogliere le sfaccettature, prediligiamo un contatto più intimo e meno frettoloso con il territorio perché, mai come al giorno d'oggi, siamo convinti che l'esperienza che abbiamo la fortuna di vivere rappresenti un qualcosa di sacro.

Se poi la passione per la fotografia nei nuovi sboccerà inaspettatamente grazie a un viaggio, ben venga! Ne saremo felicissimi.

Potremo godere di 11 ore e mezza di luce. 
Durante l'avventura Andrea sarà disponibile a suggerirvi il migliore approccio nell’interpretare la natura, in base alla condizione atmosferica e alla morfologia del luogo, già visitato più volte dal tutor (tutte le immagini del programma sono state scattate da Andrea).

QUANTE PERSONE PRENDERANNO PARTE AL VIAGGIO?

La nostra filosofia ci spinge ad organizzare avventure fotografiche in un ambiente amichevole e intimo. Il Tour prevede un massimo di 6 partecipanti. Un numero ristretto di partecipanti consente a tutti di avere più spazio sui mezzi e massima libertà a livello fotografico, questo significa anche che Andrea avrà più tempo da dedicare ad ogni persona. Questo viaggio, per via della particolare logistica, non è un photo tour come gli altri, Andrea metterà comunque a vostra disposizione la sua esperienza e allo stesso tempo avrete modo di immergervi sul campo da soli, per vivere dei preziosi momenti di interazione con la natura incontaminata.

COSA OCCORRE PORTARE?

L’equipaggiamento fotografico dovrà possibilmente includere:
 

  • fotocamera reflex o mirrorless

  • obiettivo grandangolare e medio tele e/o teleobiettivo 

  • treppiede 

  • telecomando remoto (opzionale ma consigliato) 

  • set filtri graduati/ND/polarizzatore (opzionale ma fortemente consigliato)

  • zaino fotografico (possibilmente di dimensioni ridotte. Non è necessario portare con sé zaini ingombranti o da photo-trekking dato che tutte le location saranno a portata di auto o comunque raggiungibili con brevi camminate poco impegnative. Ne va della comodità in auto!

Per quanto riguarda il vestiario vi suggeriamo di portare con voi un classico abbigliamento da trekking: scarpe e scarponcini, intimo termico, pantaloni termici, k-way, giacca a vento, copricapo. Non dimenticate dei buoni occhiali da sole e la crema solare, indispensabili in alta quota. L'escursione termica in queste aree può essere notevole. È sempre consigliato avere un abbigliamento vario, in modo da vestirsi a strati ed essere pronti in qualsiasi occasione. 

In avvicinamento all'evento gli iscritti riceveranno tuttavia un PDF con l'elenco delle cose assolutamente da portare con sé.

DOCUMENTI NECESSARI

Passaporto in corso di validità con scadenza non inferiore a 6 mesi dalla data di arrivo.

VACCINAZIONI

Al momento nessuna.

DETTAGLI

Date: agosto 2025

Tour leader: Andrea Pozzi

Quota di partecipazione: su richiesta (info a info@forgottenlands.it)

Numero massimo di partecipanti: 7

Livello di preparazione fisica: basso.

LA QUOTA COMPRENDE

  • tutti i pernottamenti in Hotel****, in camera doppia condivisa (disponibilità di camera singola).

  • colazioni

  • assicurazione sanitaria

  • tutti i trasporti sul posto su fuoristrada 4x4

  • carburante e assicurazione veicolo/i

  • autista/guida locale disponibile h24

  • snacks vari durante le escursioni

  • rifornimenti d'acqua

  • continuo monitoraggio del/i veicolo/i tramite spot gps

  • accompagnamento di 1 fotografo professionista italiano parlante spagnolo e inglese

  • ingressi ad ogni area che visiteremo

  • transfer da aeroporto di Salta il primo giorno

  • transfer per aeroporto di Salta l'ultimo giorno

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • volo internazionale

  • pranzi e cene

  • supplemento camera singola (prezzo su richiesta)

  • bevande alcoliche e mance per le guide

  • la prima cena a Salta

  • eventuale transfer fra aeroporti a Buenos Aires

  • tutto quanto non espressamente indicato in "la quota comprende"

Web_Resize_1920px__H6A7159.jpg

PERCHÉ VIAGGIARE CON NOI?

  • Il tutor ha già visitato e tenuto diversi Photo Tour nelle aree che fotograferemo durante il viaggio (tutte le immagini del programma sono state scattate dal tutor) e sarà supportato da un'esperta guida locale costantemente a nostra disposizione

  • Il tutor parla fluentemente inglese

  • Il Tour Operator al quale ci appoggiamo è uno dei più rinomati sul territorio.

  • Il tutor è fotografo paesaggista professionista a tempo pieno e si dedica all'organizzazione di viaggi fotografici e workshop in tutto il mondo (e in particolare in America Latina) da diversi anni

  • Entusiasmo, competenza, gioia, passione!

Web_Resize_1920px__H6A7881-Pano.jpg

NOTA BENE

  • potete versare un acconto e riservare il vostro posto in maniera molto semplice e immediata, attraverso il form dedicato sul sito del tour operator di riferimento Punto Viaggio Snc


     

  • per qualsiasi informazione riguardo voli aerei, assicurazioni (per preventivi o semplici consigli a riguardo), questione Covid19, vi preghiamo di contattare il tour operator: 

                      Punto Viaggio Snc di Luca Fanciullo | tel. +39 349 1082377 | email. luca@puntoviaggio.com

  • disporremo di 2 veicoli fuoristrada, uno della guida locale e uno condotto dal tutor. Per permettere a tutti di interagire con Andrea durante i trasferimenti (oltre che via radio), i partecipanti ruoteranno tra di loro, cambiando di veicolo quando lo si riterrà opportuno.

  • il programma presentato potrebbe essere soggetto a cambiamenti imprevisti in base al meteo o a motivi logistici e per questo ci affideremo alla grande esperienza della guida locale, che garantirà sempre la massima sicurezza.

Web_Resize_1920px__H6A1816-3rum3.jpg

Si tratta di un viaggio unico nel suo genere, i posti disponibili sono limitati e presumibilmente si esauriranno in tempi brevi. Se siete interessati non esitate a prenotare ora, è la vostra occasione.
Ci auguriamo di potere accontentare ognuno di voi!

Grazie e a presto.

CONTATTI PER INFO E PRENOTAZIONI

Un viaggio in collaborazione con PuntoViaggio e GrandiViaggiFotografici

bottom of page