top of page
Web_Resize_1920px__MG_7546_5_2022.jpg

Photographic Adventure

PATAGONIA ARGENTINA

5-17 APRILE 2024

Leggi il programma

Patagonia

La magia dell'autunno vista "da dentro"

Avventura nel cuore del Parque Nacional Los Glaciares

Il nome Patagonia in sé richiama un qualcosa di primordiale, lontano, dimenticato. Questo territorio si estende per quasi un milione di chilometri quadrati sino all'estremo sud del continente americano.

L'incredibile avventura fotografica che vi proponiamo vi permetterà di ammirare ed immortalare alcuni dei luoghi più sensazionali che il Sud America ha da offrire: una maestosa catena montuosa costellata di vette aguzze e ghiacciai, circondata dall'impressionante vegetazione australe che vi inviterà a sognare, ammirando luoghi così diversi comparati a quelli del nostro emisfero.

I ghiacciai faranno avvertire la loro presenza sia visivamente che a livello uditivo. Incontreremo animali singolari, alcuni dei quali endemici di queste zone.

 

Avremo modo di incrociare guanacos, nandù, i celeberrimi condor, i caracara (noto rapace diffuso in questo continente), armadilli e altre specie di uccelli e mammiferi. Sarete guidati attraverso un paesaggio di una vastità quasi inconcepibile, focalizzando la nostra attenzione sulla catena del Fitz Roy, nella Patagonia argentina. Saranno molteplici le opportunità di realizzare immagini uniche ed irripetibili spaziando dal paesaggio alla fauna, dalla fotografia di dettaglio all'astratto.

Siamo pronti a vivere questo sogno con voi.

AUTUNNO AUSTRALE

Web_Resize_1920px__MG_8133_2022.jpg

Abbiamo scelto di proporvi questa stagione ritenendola la più affascinante in assoluto in quest’area. La molteplicità di sfumature che caratterizzano la vegetazione è già di per sé un motivo valido per innamorarsi di questi territori.

Se aggiungiamo la presenza di alcuni fra i monti più incredibili del pianeta, laghi cristallini e natura selvaggia allo stato puro, potete ben capire che quest’avventura rappresenterà per voi un viaggio onirico, durante il quale potrete affinare la vostra tecnica fotografica e catturare immagini uniche di paesaggi ancora incontaminati e ricchissimi di opportunità fotografiche indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

PROGRAMMA

GIORNO 1: partenza dall'Italia con volo di linea per El Calafate. Pernottamento a bordo.

GIORNO 2: arrivo a destinazione dopo lo scalo aereo a Buenos Aires. Spostamento verso la cittadina di El Calafate (15 min) e sistemazione in hotel con l'introduzione alla nostra grande avventura fotografica ai confini del mondo.

GIORNO 3: a bordo del nostro spazioso van percorreremo la magnifica ruta che collega El Calafate al remoto villaggio montano di El Chaltén, nella provincia di Santa Cruz. Attraverseremo la selvaggia steppa patagonica, incontrando  i primi animali e maestosi paesaggi di una vastità quasi inconcepibile.

Imperdibile la tappa a "La Leona" un vero e proprio ambiente da far (south) west

Oggi avremo un primo, incredibile, assaggio di quella che è la catena del Fitz Roy. Tempo permettendo, saremo in grado di scorgerla anche a centinaia di chilometri di distanza...potremo godere della famosa "apparizione della cattedrale nel deserto".

Sistemazione in hotel e pernotto.

GIORNO 4: sfrutteremo questa prima giornata a El Chaltén per familiarizzare con l'ambiente e organizzare alla perfezione la logistica in previsione dei giorni in campeggio nella natura selvaggia. Avremo comunque modo di fotografare all'alba l'incredibile catena montuosa includendo il sinuoso Rio de las Vueltas, una vista da non perdere.

Nel pomeriggio entreremo in contatto con la sorprendente vegetazione australe raggiungendo una piccola perla a pochi chilometri da centro abitato, ossia il Chorrillo del Salto e le stupende zone limitrofe. 
Dopo gli scatti al tramonto sfrutteremo la notte per un ottimo riposo, in previsione dell'ascesa ai piedi del Cerro Chaltén, la montagna che fuma (noto soprattutto come monte Fitz Roy). 

GIORNO 5: ogni amante della natura ha sognato almeno una volta di recarsi nel Parque Nacional Los Glaciares. Fitz Roy e Cerro Torre sono le epiche che custodiscono una miriade di racconti legati alle imprese epiche dell'alpinismo mondiale. I ragni di Lecco furono i primi a scalare la vetta del famigerato Torre nel non lontanissimo 1974!
Per gli appassionati di trekking, alpinismo e fotografia, si tratta di un vero e proprio eden. Trascorreremo giornate intense in questo paradiso di wilderness e le opportunità fotografiche e di meditazione saranno infinite.

Durante questa prima giornata con la nostra attrezzatura da campeggio raggiungeremo la prima area camping nei pressi della Laguna Capri (4km, 1h30 ca, salita e piano con dislivello di 400mt ca), dove trascorreremo una notte.

GIORNO 6-7: dopo la sessione fotografica all'alba e una buona colazione nella natura saremo pronti per raggiungere il nostro secondo campeggio (4km, 1h20 ca, pianeggiante con dislivello quasi nullo), il Poincenot. per due giorni e due notti avremo il Fitz Roy proprio sopra di noi, che si staglierà nel cielo patagonico come a sorvegliarci. Dormire al suo cospetto sarà un'emozione che mai potrete dimenticare, così come non potrete dimenticare le incredibili immagini che realizzerete in mezzo ai colori autunnali, degni di un giardino giapponese!

Il Glaciar Piedras Blancas e intervalli irregolari fa sentire il suo ruggito! Se il tutor lo riterrà opportuno ci sarà la possibilità di raggiungere la magnifica Laguna de Los Tres (trekking comunque non indispensabile per apprezzare al meglio la catena del Fitz Roy!).

GIORNO 8: ci dedicheremo alla fotografia dall'alba sino all'ora di pranzo, dopodiché faremo i bagagli per rientrare con calma verso El Chaltén.

Dedicheremo la sessione fotografica serale al Mirador los Condores, con un'ottima vista su Cerro Torre e Fitz Roy.

Notte in hotel con meritato riposo dopo le 3 notti "into the wild", che rappresenteranno il cuore di questa esperienza straordinaria.

GIORNO 9: a bordo del nostro van rientreremo con la giusta calma verso El Calafate. Avremo modo di fare diverse pause fotografiche on the road, con la possibilità di fotografare animali e dettagli tralasciati all'andata (tra cui le Badlands della Patagonia). La sera avremo modo di rivedere assieme le foto realizzate per una utilissima sessione di critica fotografica.

GIORNO 10: il viaggio non è finito! Per chiudere con il botto visiteremo uno dei ghiacciai più conosciuti al mondo (e capirete il perché!), ossia il Perito Moreno. Facente parte del Lago Argentino questo ghiacciaio rappresenta uno dei luoghi imperdibili durante un viaggio da queste parti. Preparatevi a rimanere a bocca aperta...e ad ascoltare la potenza della natura.

Rientro in hotel e ultimo pernotto

GIORNO 11: partenza per Buenos Aires dall’aeroporto di El Calafate. Notte a Buenos Aires (pernotto non incluso). NOTA BENE: questa notte extra sarà necessaria solo se non saranno disponibili voli con scalo breve. Nei prossimi mesi, una volta che verrà formato il gruppo, avremo tutto più chiaro

GIORNO 12: partenza per l'Italia dall'aeroporto di El Calafate.

GIORNO 13: arrivo in Italia.

 

 

La nostra sarà una vera e propria avventura, un'immersione nella magnificenza dei paesaggi patagonici, dalla mattina sino a dopo il tramonto. Avremo molteplici possibilità per realizzare immagini uniche. Alloggeremo in zone strategiche (soprattutto durante le notti in tenda) che ci permetteranno di dedicare le sessioni di alba e tramonto a incredibili paesaggi scolpiti dalla natura. 

VORRESTI PER CASO CONTINUARE IL VIAGGIO CON NOI?

Ebbene sì, non appena terminata questa incredibile avventura ci trasferiremo in Cile, dove avrà luogo un altro photo tour dedicato interamente all'ottava meraviglia del mondo, uno dei parchi nazionali più allucinanti del pianeta terra: il Parque Nacional Torres del Paine!

Se sei interessato a proseguire il viaggio dai un'occhiata anche a questo PROGRAMMA

Web_Resize_1920px__MG_9553-3.jpg

FAQ (domande ricorrenti)

A CHI È RIVOLTO IL VIAGGIO?
 

Il viaggio è rivolto ad ogni appassionato di fotografia paesaggistica e naturalistica in generale in possesso di un qualunque tipo di fotocamera (che sia essa analogica o digitale) e non (per gli accompagnatori).

Ci teniamo a specificare che sempre più persone appassionate di viaggio e natura ma ancora lontane dal mondo fotografico partecipano ai nostri viaggi. I nostri tour vengono apprezzati anche dai non fotografi perché hanno un ritmo ben diverso rispetto ai viaggi turistici e diciamo standard: diamo valore al tempo, all'introspezione. Sappiamo che un paesaggio va assaporato con calma per poterne cogliere le sfaccettature, prediligiamo un contatto più intimo e meno frettoloso con il territorio perché, mai come oggi, siamo convinti che l'esperienza che abbiamo la fortuna di vivere rappresenti un qualcosa di sacro.

Se poi la passione per la fotografia nei nuovi sboccerà inaspettatamente grazie a un viaggio, ben venga! Ne saremo felicissimi.

 
Com
e sempre cercheremo di cogliere tutti i momenti più suggestivi (fotograficamente e non) che sono spesso da ricercare durante alba e tramonto.

Il sole sorgerà attorno alle 8.20 mentre il tramonto sarà verso le 19.15. Semplicemente perfetto! Avremo modo di fotografare, esplorare e riposare, senza andare a stravolgere troppo i bioritmi.

In generale, le sessioni di scatto all'alba non saranno obbligatorie: in caso di particolari esigenze ci sarà la possibilità di non seguire il gruppo durante una o più sessioni.

Non si tratta di un photo tour qualsiasi. Prenderete parte a una vera e propria avventura fotografica, che vi permetterà di entrare come non mai nel cuore della natura, di conoscere aspetti nascosti del territorio e probabilmente anche di voi stessi ;)
Le notti di campeggio rappresenteranno il clou di questa avventura indimenticabile.  

Durante il viaggio Andrea sarà disponibile a suggerirvi il migliore approccio nell’interpretare la natura, in base alla condizione atmosferica e alla morfologia del luogo, esplorato e fotografato per diversi anni consecutivi dal tutor.

 

 

 

 

 

 

 

 

COSA OCCORRE PORTARE?

L’equipaggiamento fotografico dovrà possibilmente includere:

 

  • fotocamera reflex o mirrorless (consigliamo 1 solo corpo macchina per non appesantirsi)

  • obiettivo grandangolare e medio tele e/o teleobiettivo 

  • treppiede (leggero e poco ingombrante)

  • telecomando remoto (opzionale) 

  • set filtri graduati/ND/polarizzatore (opzionale ma fortemente consigliato)

  • copri zaino impermeabile

Per quanto riguarda l’abbigliamento consigliamo innanzitutto di portare tutto ciò che possedete di impermeabile: scarpe, pantavento, k-way, giacca a vento, copricapo. La Patagonia è famosa per il suo celeberrimo vento e per le condizioni meteo imprevedibili. Quale migliore occasione quindi per cogliere momenti unici? Siate pronti a testimoniare tutte e 4 le stagioni in un singolo giorno! Ci troveremo la mattina con la brina e la neve sui monti e magari il pomeriggio sotto un sole caldo in maniche corte. È sempre consigliato avere un abbigliamento vario, in modo da vestirsi a strati ed essere pronti in qualsiasi occasione.

In avvicinamento all'evento gli iscritti riceveranno tuttavia una mail con un elenco delle cose assolutamente da portare con sé.

QUANTE NOTTI TRASCORREREMO IN CAMPEGGIO?

Trascorreremo un totale di 3 notti (consecutive) in tenda. Questo ci permetterà di entrare in sintonia con il territorio, di dormire a ridosso dei massicci montuosi e di trovarci in una posizione davvero privilegiata, fotograficamente parlando e non solo.

DEVO PORTARE LA MIA ATTREZZATURA DA CAMPEGGIO?

Vi forniremo tenda, (da due posti che condividerete con un altro partecipante), sacco a pelo e materassino.

POSSO LASCIARE PARTE DELL'ATTREZZATURA AL VILLAGGIO DURANTE I GIORNI DI CAMPEGGIO?


Sì, puoi lasciare alcune delle tue cose (come laptop, vestiti extra, altri oggetti inutili in campeggio) a El Chaltén, in un deposito sicuro, e ritirarle al rientro.

CHE VESTITI DEVO PORTARE PER IL CAMPEGGIO?


Vi consigliamo di avere strati di base caldi, pile e piumino, oltre a vestiti e scarpe resistenti all'acqua durante l'intero viaggio, ma soprattutto durante la parte in campeggio.
Forniremo a ciascun partecipante un elenco dettagliato di ciò che dovrete portare con voi.

C'È LA DOCCIA IN CAMPEGGIO?


No, non ci sono docce o altri servizi ad eccezione dei compost toilet. Ti consigliamo di portare shampoo secco e gel doccia secco e salviette umidificate.

E L'ACQUA?
 

Tutto ciò di cui hai bisogno è una borraccia d'acqua, ricaricheremo le nostre bottiglie presso ruscelli e laghi. Ogni campeggio si trova vicino all'acqua, quindi potrete ricaricare l'acqua ogni volta che vorrete. Se vi sentite più sicuri vi consigliamo di portare con voi una bottiglia d'acqua filtrata o pastiglie per purificare l'acqua.

QUALE ATTREZZATURA FOTOGRAFICA CONVIENE PORTARE IN CAMPEGGIO?

Durante le escursioni, consigliamo sempre di portare con sé un solo corpo macchina, un grandangolo (come 16-35 mm) e un teleobiettivo intermedio (come un 70-200mm). Se desideri portare più attrezzatura fotografica (obiettivi, corpo della fotocamera di riserva...) in questo viaggio, puoi sempre lasciare tutto nel deposito quando saremo in campeggio e ritirarli quando torniamo e soggiorniamo in hotel.

CHE ZAINO PORTARE?

Io personalmente utilizzerò uno zaino da trekking della Fjallraven da 100L, all'interno del quale riporrò tutta l'attrezzatura necessaria sia per fotografia (l'ICU della f-stop) che per il campeggio (fornelletto, cibo, sacco a pelo e così via). Avrete bisogno di uno zaino comodo e spazioso (almeno da 70/80L) per potere ospitare la vostra attrezzatura per i 3 giorni. Con una zaino da trekking e l'ICU f-stop all'interno, ad esempio, potete stare certi che la vostra attrezzatura fotografica sia ben protetta, organizzata e separata dal resto del bagaglio. Qualunque zaino scegliate, assicuratevi che possa contenere tutto ciò di cui avrete bisogno e che possa essere comodo indossato. Ci sentiremo nei mesi che precederanno il viaggio per organizzare al meglio la logistica.

In caso di necessità sarà possibile richiedere l'aiuto di un portatore (prezzo extra da definire), che si occuperà di portare il vostro zaino fino al campeggio).

DOCUMENTI NECESSARI

  • Passaporto in corso di validità con scadenza non inferiore a 6 mesi dalla data di arrivo
     

VACCINAZIONI

Nessuna necessaria

Web_Resize_1920px__H6A8316_asp.jpg
Dettagli Spagna

DETTAGLI

Date: 5-17 aprile 2024

Tour leader: Andrea Pozzi
 

Quota di partecipazione: su richiesta a info@forgottenlands.it

Numero massimo di partecipanti: 6

Livello di preparazione fisica: medio (dando per scontato un minimo di spirito d'adattamento). Le camminate che effettueremo non saranno particolarmente difficoltose (con dislivelli che non supereranno i 400mt) ma avremo sulle spalle uno zaino abbastanza pesante (qualora non si ricorresse ai portatori). Un minimo di forza di volontà è richiesta durante i giorni di trekking e campeggio nella natura selvaggia della Patagonia. In caso di meteo particolarmente avverso ci sarà la possibilità di tornare in hotel a El Chaltén.

Web_Resize_1920px__MG_7825.jpg

LA QUOTA COMPRENDE

  • 6 pernottamenti in Hotel***, Hotel****, in camera doppia condivisa

  • 3 pernottamenti in tenda condivisa con un altro partecipante (possibilità di tenda singola da verificare)

  • assicurazione sanitaria

  • noleggio veicolo (van 9 posti)

  • attrezzatura da campeggio comune (fornelletto, gas butano, pentole ecc ecc)

  • noleggio tenda, sacco a pelo e materassino

  • ticket di ingresso al Parque Nacional Los Glaciares (circa 40€ totali)

  • driver

  • chilometraggio illimitato

  • assicurazioni auto

  • carburante auto

  • accompagnamento di 1 fotografo professionista italiano parlante spagnolo con esperienza di campeggio nell'area

  • copertura quarantena covid all’arrivo nel paese di destinazione

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • volo aereo internazionale

  • supplemento camera singola (per le sole notti in hotel)

  • eventuale notte a Buenos Aires durante lo scalo del volo di ritorno (15/04-16/04)

  • pasti 

  • tutto quanto non espressamente indicato in "la quota comprende"

Web_Resize_1920px__MG_8139_2022orig.jpg

PERCHÉ VIAGGIARE CON NOI?

  • Il tutor è fotografo paesaggista professionista a tempo pieno e si dedica all'organizzazione di viaggi fotografici e workshop da diversi anni soprattutto in America Latina.

  • Il tutor parla fluentemente spagnolo e inglese.

  • Andrea è fotografo di fama internazionale e le sue immagini sono riconosciute continuativamente nei più prestigiosi concorsi di fotografia naturalistica a livello mondiale.

  • Il viaggio è prevede un massimo di 5 partecipanti e si tratta di un'avventura esclusiva e straordinaria.

  • Andrea ha trascorso diverse notti in tenda in tutte le stagioni (inverno compreso) in quest'area del pianeta

  • Viaggeremo su un comodo van 9 posti.

  • Entusiasmo, competenza, gioia, passione!

NOTA BENE

  • potete versare un acconto e riservare il vostro posto in maniera semplice e immediata, attraverso il form dedicato sul sito del tour operator di riferimento Punto Viaggio Snc



     

Web_Resize_1920px__MG_9649-3.jpg

Si tratta di un'Avventura Fotografica unica, i posti disponibili si esauriranno in brevissimo tempo.
Se siete interessati non esitate a prenotare ora per unirvi al gruppo.

Ci auguriamo di poter soddisfare ogni vostra richiesta, grazie e a presto!

CONTATTI

Un viaggio in collaborazione con PuntoViaggio e GrandiViaggiFotografici

bottom of page